TRALLALLERO

festival teatro ragazzi in Friuli Venezia Giulia

This post is also available in: English (Inglese)

Decima edizione

da martedì 6 a domenica 11 ottobre ad Artegna

.

.

Anche quest’anno arriva Trallallero/festival del teatro ragazzi in FVG (decima edizione), ad Artegna da martedì 6 a domenica 11 ottobre, con una preziosa anteprima sabato 3 ottobre a Tolmezzo.

Il festival 2020 desidera essere un forte segnale segnale di presenza. La voglia di esserci è stata più forte delle limitazioni e delle difficoltà organizzative, che ci hanno costretto a rinunciare a molti aspetti della programmazione internazionale.

Ci eravamo immaginati di festeggiare in un altro modo questa decima edizione, che per diversi è stata persino a rischio cancellazione. Ma abbiamo deciso di non rinunciare. Lo facciamo perché crediamo nell’importanza del fare assieme cultura per le nuove generazioni perché ci piace pensare che sia possibile, anzi che sia necessario, soprattutto in un momento così delicato è necessario mantenere e garantire un’adeguata proposta qualitativa per l’infanzia e i ragazzi, che sia importante essere vicini a famiglie e scuole, anche se i tanti ponti costruiti assieme negli anni al momento sono chiusi o difficilmente praticabili. Noi crediamo che il teatro, la letteratura e l’arte tutta in generale, per loro intrinseca natura i ponti li costruiscono, in ogni circostanza e con i mezzi che hanno a disposizione, e spesso fanno la differenza tra la rassegnazione e l’azione. È già accaduto nella storia, molte volte con mezzi di fortuna, in situazioni in cui anche la speranza sembrava più sogno che possibilità; questo lungo periodo che ci troviamo a vivere non fa eccezione.

Anno pari, il 2020, e come d’abitudine dedicato prevalentemente alla formazione, senza (ovviamente e purtroppo) proposte per le nostre scuole, ma con quattro spettacoli dedicati ai bambini, ai ragazzi, alle famiglie e a tutti coloro che vorranno partecipare a uno degli appuntamenti in programma. Perché quest’anno il programma è davvero da 0 a 99 anni…

.

Trallallero si aprirà con una prestigiosa anteprima sabato 3 ottobre alle ore 18.00, in occasione dell’inaugurazione della mostra “Le Immagini della Fantasia 37” della Fondazione Stepan Zavrel a Palazzo Frisacco di Tolmezzo. Un’opportunità e una collaborazione che siamo stati ben lieti di accogliere e condividere.

.

Da martedì 6, tutti ad Artegna.

.

Gli SPETTACOLI si terranno tutti al Teatro Lavaroni:

giovedì 8 ottobre, ore 18.00, VENGO A CERCARTI nuova produzione di Teatro al Quadrato/CSS teatro stabile di innovazione del FVG per il pubblico dai 3 agli 8 anni;

venerdì 9 ottobre, ore 18.00, SOUND KITCHEN spettacolo musicale con Peter Kus, dalla Slovenia, dedicato a bambini e ragazzi dai 6 agli 11 anni;

sabato 10 ottobre, ore 20.45, LA STORIA DEL ROCK coinvolgente concerto-spettacolo dei Flexus, rock band di Carpi (MO), consigliato per gli adolescenti e… i non più adolescenti;

domenica 11 ottobre, ore 17.00, GIRA GIRA spettacolo di teatro danza dai 2 ai 5 anni, di Déjà Donné e Maria Ellero/Teatrimperfetti, in collaborazione con la programmazione PiccoliPalchi 2020/21 di ERT-FVG.

Biglietti d’ingresso alla portata di tutti: intero € 5, ridotto studenti € 4, gratuito per gli under 3. Prenotazione obbligatoria al telefono 3285603335 o via mail info@teatroalquadrato.it.

Attenzione! Diverse le modalità di accesso e i titoli di ingresso per Gira Gira di domenica 11: intero € 5, ridotto iscritti asilo nido € 3.

.

Per chi vuole addentrarsi negli splendidi mondi della letteratura per l’infanzia e non solo, tre appuntamenti curati da Marisa Bellorini, dell’associazione Rasmus di Artegna, raccolti sotto il titolo CIELI BAMBINI, attraverso il quale vogliamo ricordare la figura del professor Livio Sossi, e la sua preziosa collaborazione con Trallallero:

martedì 6 ottobre, dalle 17.00 alle 19.00, CORPO DI MILLE POESIE! Come giocare con le poesie dei grandi;

sabato 10 ottobre, dalle 9.00 alle 11.00, TUTTI A BORDO: SI PARTE! Analisi e uso dell’albo illustrato;

sempre sabato 10 ottobre, ma dalle 15.30 alle 17.30, CERCATORI DI PAROLE Analisi avventurosa del testo letterario.

Tutti gli incontri si terranno in presenza alla terrazza del Ristorante Là di Copet, di via Guarnerio d’Artegna.

Sono 12 i posti disponibili su prenotazione ai medesimi contatti: telefono 3285603335, info@teatroalquadrato.it.

Attenzione! Un incontro speciale di CERCATORI DI PAROLE sarà disponibile on-line, sempre sabato 10 ottobre, dalle 13.00 alle 15.00. Se siete interessati scriveteci!

Il percorso formativo sarà completato domenica 11 ottobre, con una proposta rivolta ai ragazzi e alle ragazze dai 10 ai 14 anni.

Si tratta del LABORATORIO DI SCRITTURA FANTASTICA, curato da Giulia Tollis di MateâriuM laboratorio di nuove drammaturgia di San Daniele del Friuli.

Laboratorio in presenza, per un massimo di 12 partecipanti, dalle 9.00 alle 13.30 presso la Sala Consiliare del Municipio di Artegna.

Iscrizioni telefonando al 3285603335 o scrivendo a info@teatroalquadrato.it.

tutti gli incontri e il workshop fanno parte del progetto formativo FareTeatrogli eventi sono gratuiti, è richiesto il versamento di € 10 per la quota associativa di Teatro al Quadrato.

.

Nel primo pomeriggio di domenica 11 ottobre, dalle 15.00 alle 16.30 circa, STRADE DI STORIE, una originale passeggiata , “trallallerando” dalla chiesa di Santo Stefano in Clama al colle di San Martino, tra storia e… storie dedicate ai bambini e alle loro famiglie con una golosa pausa lungo la via. (in caso di maltempo presso il Centro Polifunzionale di via Vicenza)

Massimo 12 bambini più accompagnatori, offerta libera su iscrizione: telefono 3285603335 o mail info@teatroalquadrato.it.

in caso di alta richiesta verrà attivato un passeggiata aggiuntiva nella mattinata di domenica 11 (dalle ore 9.00 alle ore 10.30 circa)

.

Martedì 6 ottobre, dalle 14.30 alle 16.30, BORDERS (Confini/Cjermins/Grenzsteine/Mejniki), meeting internazionale on-line per operatori del teatro per l’infanzia e la gioventù, progetto Reazione a Catena, sostenuto dal MiBACT nell’ambito del progetto Boarding Pass Plus 2019, sviluppato in partenariato da 6 festival nazionali di livello internazionale (tra i quali Trallallero) per sviluppare la vocazione internazionale dei festival italiani e renderli riconoscibili e accessibili anche agli ospiti internazionali.

Prendiamo in prestito il titolo di una raccolta di poesia di Leonardo Zanier (“Confini/Cjermins/Grenzsteine/Mejniki” ed. Mittelcultura, Udine, 1992, poesie 1970-80) per una rapida panoramica internazionale degli effetti del Covid-19 nei rapporti fra teatro per l’infanzia e il mondo della scuola. Cosa si è fatto, cosa si può fare e cosa c’è da fare. L’emergenza Covid ha finora fortemente limitato la realizzazione di questo progetto, che però non si è fermato, e ha costruito relazioni internazionali mondiali assiduamente frequentate, con meeting virtuali che si sono susseguiti a partire da aprile 2020, e che proseguirà per tutto il 2021 con l’obiettivo di recuperare gli eventi in presenza.

Il 6 ottobre appuntamento a Trallallero, per poi rivedersi il 2 novembre in occasione di Segni New Generations Festival di Mantova.

.

Le attività di Trallallero/festival 2020 saranno svolte nel rispetto delle direttive regionali per la prevenzione al Covid-19; è obbligatoria la prenotazione per ogni evento, il rispetto della distanza sociale, l’uso della mascherina dove necessario e il buonsenso comune.

.

Trallallero/festival 2020 è un progetto di teatroalquadrato

realizzato con il sostegno di: MiBACT Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Promoturismo FVG, Unione Territoriale Intercomunale del Gemonese, Comune di Artegna, Comune di Tolmezzo e Fondazione Friuli.

in collaborazione con: Associazione Rasmus, Amici del Teatro di Artegna, Reazione a Catena, Ente Regionale Teatrale del FVG, Fondazione Stepan Zavrel, Assitej-Italia e MateâriuM laboratorio di nuove drammaturgie

e n caloroso ringraziamento per la disponibilità e la collaborazione al Ristorante Là di Copet di Luca Salone e la gelateria Il Gelato di Matteo.

.

Trallallero 2020 fa parte del progetto Reazione a Catena sostenuto dal MiBACT con il bando Boarding Pass Plus 2019

che unisce sei partner: Segni d’Infanzia di Mantova (capofila progetto), La Baracca – Testoni Ragazzi di Bologna, Lagrù di Sant’Elpidio (FM), Giallo Mare Minimal Teatro di Empoli (FI), Factory Compagnia Transadriatica di Lecce e, appunto, Teatro al Quadrato.

Il progetto intende sviluppare la vocazione internazionale dei festival italiani per renderli riconoscibili e accessibili anche agli ospiti internazionali.

 

Trallallero 2020 is part of “Reazione a Catena – Chain Reaction” project, which unite six italian international festivals. This project intends to develop the international nature of italian festivals to make them recognisable and accesible also to international guests.

Coming soon with the international call and the Application Form to send your projects to Trallallero 2020!

 

Trallallero 2020 fa parte del progetto

.

.

Trallallero/festival viene realizzato grazie ai contributi di

 

  U.T.I. del Gemonese

 

con il patrocinio del    Comune di Artegna

e in collaborazione con le associazioni di Artegna: Amici del Teatro, Associazione Rasmus e Pro Artegna

 

 

Trallallero/festival fa parte della

 Stagione Teatrale di teatroalquadrato (settima edizione)

in collaborazione con:

C.I.C.T. – Centro Iniziative Culturali di Tarcento

Assitej-Italia

Istituto Comprensivo di Tarcento

Kuskus Institute Art Production (SLO)

K.D. Pinkec (HR)

Marktgemeinde Arnoldstein (A)

I Mascarârs di Tarcint

 

 

Cos’è Trallallero

Trallallero/festival del teatro ragazzi in Friuli Venezia Giulia, dal 2019 è un festival internazionale organizzato da Teatro al Quadrato come momento di confronto e condivisione artistica e conviviale dedicato al teatro e alla cultura per l’infanzia e la gioventù.

 

Gli obiettivi

Trallallero è un luogo di incontro, un modo nuovo di conoscere e farsi conoscere da operatori e pubblico, uno spazio dove lavorare assieme per crescere come professionisti e come persone.

La sua identità e la sua ragione di esistere sono strettamente collegate alla sua dimensione locale; il punto d’attenzione principale è, e deve essere, ciò che succede nel campo della cultura per ragazzi in Friuli Venezia Giulia.

convegno Si Può Fare – Trallallero 2014

Trallallero cerca di essere uno spazio di contatto e contaminazione tra le realtà del teatro ragazzi del Friuli Venezia Giulia con i colleghi del resto della nazione. Dall’edizione 2019, in collaborazione con Assitej-Italia, viene pubblicato un bando internazionale rivolto ai soci Assitej internazionali, per la selezione di due compagnie che rappresenteranno le proprie produzioni in prima nazionale a Trallallero, con una particolare attenzione ai paesi a noi più prossimi dell’area dell’Europa centro-orientale e balcanica.

Trallallero lavora consapevolmente su scala ridotta: spazi di scena, incontro e azione limitati scelti appositamente per permettere una maggiore reciprocità delle esperienze, favorire il dialogo e il confronto con qualunque tipo di interlocutore: bambino, collega, insegnante, o qualunque persona interessata al mondo del teatro per ragazzi.

Artegna è una realtà perfettamente dimensionata per Trallallero. I piccoli spazi e le piccole distanze che è in grado di offrire sono assolutamente conformi agli obiettivi di dialogo e condivisione delle esperienze tra attori, operatori e pubblico che la manifestazione vuole raggiungere.

 

La biennalità di Trallallero

A partire dall’edizione 2015 Trallallero assume una nuova formula con cadenze a carattere biennale: gli anni dispari dedicati agli spettacoli e gli anni pari dedicati alla formazione.

Questa scelta è facilmente ricollegabile alle dimensioni che Trallallero ha scelto di assumere e alle realtà cui intende principalmente rivolgersi.

La formula biennale ci permette una migliore e più approfondita organizzazione di ogni edizione del festival ed anticipa l’emergere di un possibile problema: dopo cinque edizioni molte compagnie del Friuli Venezia Giulia hanno avuto l’occasione di presentare le loro migliori produzioni. La maggior parte delle realtà che operano sul territorio regionale sono di piccole dimensioni, con capacità produttive e organizzative limitate (teatro al quadrato in testa). Un evento a cadenza annuale esponeva le compagnie al rischio di presentare delle produzioni incomplete, non perfettamente rodate, con effetti contrari rispetto a quelli desiderati: visibilità, crescita e costruzione di relazioni.

La partecipazione al progetto Reazione a Catena, in occasione del decimo anniversario di Trallallero, hanno fatto sì che questa biennalità si interrompa in occasione di Trallallero 2020, che risulta, a tutti gli effetti, un’edizione speciale del festival.

 

Programmazione

Spettacoli e laboratori vengono scelti sulle proposte pervenute in risposta alle Modalità di Partecipazione, aperte a tutte le realtà interessate, cercando un giusto equilibrio tra produzioni del Friuli Venezia Giulia, compagnie nazionali e ospiti internazionali.

Dal 2017 abbiamo attivato il Progetto Novità, uno spazio di visione e confronto strutturato con gli operatori presenti al festival, dedicato alle produzioni ancora in fieri, che non hanno ancora debuttato ufficialmente o con poche repliche alle spalle, che si concretizza (dall’edizione 2019) attraverso il progetto di osservatorio critico: Criticare ad Arte promosso dal team di MateariuM – laboratorio di nuove drammaturgie di San Daniele del Friuli.

 

Approfondimenti

L’aspetto formativo e informativo in Trallallero è importante e centrale.

Workshop e convegni per operatori ed artisti vengono annualmente organizzati a Trallallero, grazie alla collaborazione del teatroescuola dell’ERT FVG e di Assitej-Italia (di cui fa parte anche teatro al quadrato) allo scopo di dare nuovi stimoli ed esperienze tanto in campo pratico e artistico che in quello organizzativo e informativo.

Occasioni per toccare nuovi metodi di lavoro, per conoscere esperienze di chi nel teatro ragazzi lavora da una vita o per condividere problematiche ed idee per trovare la strada migliore per crescere nella propria professionalità, possibilmente costruendo nuove forme di relazione.

LEGGIAMO INSIEME – Luca Zalateu

A Trallallero si parla anche di letteratura per ragazzi. In ogni edizione del festival viene ospitato, o presentato, un autore di testi per ragazzi o che fa riferimento al mondo dei giovani.

Ad ogni edizione del festival, c’è uno spazio riservato all’incontro e conoscenza di un autore per ragazzi:

2011 Emilio Rigatti / 2012 Chiara Carminati / 2013 Giusy Quarenghi / 2014 presentazione delle opere di Mino Milani / 2015 Emanuela Da Ros / 2016 Emanuela Da Ros e Gigliola Alvisi / 2017 e 2018 Alfredo Stoppa / 2019 Lina Maria Ugolini.

 

Collaborazioni

Come detto, Trallallero è un’idea di Teatro al Quadrato. Nel corso degli anni però sono stati diversi i soggetti e gli enti pubblici e privati che hanno permesso a questo festival di prendere vita e crescere anno dopo anno. Nostri partner sono il teatroescuola dell’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia, il Comune di Artegna, l’Associazione Amici del Teatro di Artegna, il Gruppo Teatrale La Gote/Associazione Pro Segnacco e l’Associazione Culturale Rasmus di Artegna, l’associazione Crescere con i Piccoli di Artegna le realtà presenti dal 2014 al 2017 nella Rete TRIP-teatro e Assitej-Italia.

Negli anni importanti sono stati i sostegni della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, della Provincia di Udine, della U.T.I. del Gemonese (e prima dalla Comunità Montana del Gemonese, Val Canale e Canal del Ferro) e della Fondazione Friuli (prima come Fondazione CRUP) di Udine.

Merita una citazione particolare il progetto Reazione a Catena, sostenuto dal MiBACT attraverso il bando Boarding Pass Plus 2019 per sviluppare la vocazione internazionale del festival italiani e renderli riconoscibili e accessibili agli ospiti internazionali.

A tutti loro va il nostro grazie per averci permesso di arrivare a far crescere in un piccolo centro come Artegna un festival dedicato ad un settore considerato atipico e marginale come il teatro ragazzi.

 

Edizioni precedenti

ecco un breve riassunto delle compagnie che hanno partecipato a Trallallero/festival a dal 2011 ad oggi:

 

2019

Arearea / CTA Centro Regionale Teatro di Animazione e Figure / Treatro / Dschungel Wien / Teatro delle Quisquilie / Teatro Telaio / Kuskus Art Production / Pandemonium Teatro / The Little Foxes / BIBO Teatro / El Callejón del Gato / Lina Maria Ugolini

2018 (edizione formazione)

Ombrebianche Teatro – Teatro di Carta / Teatro Prova / Teatro al Quadrato – Arearea / Alfonso Cuccurullo / Federico Squassabia / professor Livio Sossi / Alfredo Stoppa

2017

CSS – Teatro Stabile di innovazione del FVG / Associazione 0432 / Teatro Prova / 4gatti / I Teatri Soffiati / Cosmoteatro / Febo Teatro / La Luna al Guinzaglio / professor Livio Sossi / Teatro al Quadrato

2016 (edizione formazione)

François Kahn / La Luna al Guinzaglio / Molino Rosenkranz / Ortoteatro / Riserva Canini / Teatro al Quadrato / Teatro delle Sete

2015

CSS – Teatro Stabile di innovazione del FVG e CTA Centro Regionale Teatro di Animazione e Figure / Artivarti / Carichi Sospesi / La luna al Guinzaglio / La Piccionaia – I Carrara / Lenghis dal Drac Molino Rosenkranz / Pandemonium Teatro / Teatro della Sete e Associazione 0432 Teatro di Carta – Ombre Bianche Teatro / Teatro Nomade / Teatro al Quadrato / Ullallà Teatro

2014

Collettivo Progetto Antigone – Teatro della Sete / Cosmoteatro CSS – Teatro Stabile di innovazione del FVG / Fabbrica delle Bucce / Il Libro con gli Stivali Playy – La via dell’arte / Rosso Teatro / Scarlattine Teatro / Terroir Theater / Teatro al Quadrato

2013

CTA – Centro Teatro Animazioni e Figure / Compagnia di Arti e Mestieri / Cosmoteatro Federica Sansevero / Compagnia Ferruccio Filippazzi / La Luna al Guinzaglio / Molino Rosenkranz / Ratatuie / Rosso Teatro e Ullallà Teatro / Teatrimperfetti – Maria Ellero / Teatro della Sete / Teatro Positivo / Teatro al Quadrato

2012

Molino Rosenkranz / Teatro Positivo / Teatro al Quadrato

2011

La Contrada – Teatro Stabile di Trieste / Teatro Positivo / Teatro al Quadrato